Elettronica Archives » Knowledge Center Didattica | Knowledge Center Didattica
Crea sito

Elettronica di Potenza - Sistemi di elettronica di potenza - (Cap. 1)

Introduzione all'Elettronica di potenza. Differenze con l'elettronica lineare, classificazione dei sistemi di conversione, convertitori di potenza e applicazioni.

read more

CAMPO MAGNETICO E LE SUE CARATTERISTICHE

Com' è notodalla Fisica, una regione di spazio è sede di un campo magnetico se un magnete di prova, ossia un piccolo ago magnetico come quello della bussola, posto in qualsiasi punto dello spazio, è soggetto a forze che tendono a farlo ruotare fino a disporlo lungo la direzione in cui agisce il campo. Un campo magnetico è sempre generato da cariche elettriche in movimento. Nel caso dei magneti permanenti il movimento di cariche è dovuto al moto degli elettroni degli atomi del magnete, mentre per gli elettromagneti è la corrente elettrica circolante dentro un filo conduttore che produce...

read more

1. Introduzione alla Robotica

Con Robotica si intende la scienza in grado di spiegare e sviluppare i metodi che permettono ad un robot (anche detto manipolatore) di compiere azioni simili a quelle di un essere umano.

read more

Elettronica analogica - Risposta in frequenza degli amplificatori (Cap. 7)

7.1 Introduzione e risposta in frequenza delle reti STC standard Nel paragrafo 3.6.3 e 2.15 abbiamo introdotto, rispettivamente per i MOSFET e per i BJT, il discorso relativo alla variazione del guadagno con la frequenza. Abbiamo parlato dell'effetto dei condensatori di accoppiamento e bypass che, a bassa frequenza, aumentano la propria reattanza riducendo significativamente il guadagno di tensione. Abbiamo introdotto, inoltre, il tema relativo alle componenti parassite dei transistori che, in alta frequenza, non si possono più trascurare e riducono anch'essi il guadagno...

read more

Elettronica analogica - Amplificatori operazionali (Cap. 6)

6.1 Caratteristiche principali   Gli amplificatori operazionali sono attualmente i migliori dispositivi utilizzati per l'implementazione di amplificatori di tensione per i molteplici vantaggi che essi offrono. Le sue caratteristiche approssimano molto verosimilmente i comportamenti ideali di un amplificatore operazionale e per queste ragioni vengono utilizzati in svariate applicazioni. La funzione principale dell'amplificatore operazionale (OA), come suggerisce il nome, è quella di prelevare in ingresso la differenza di tensione risultante tra i terminali 1 e 2 di fig. 6.1 e farla...

read more

Elettronica analogica - Amplificatori differenziali (Cap. 5)

5.1 I vantaggi della coppia differenziale   La coppia differenziale è il blocco circuitale di maggior utilizzo nel campo della circuiteria integrata analogica, inoltre l'amplificatore differenziale a BJT è alla base di una famiglia di circuiti logici molto veloci, chiamata logica ad accoppiamento di emettitore ECL (Emitter - Coupled - Logic). Una domanda sorge spontanea: perché preferire un amplificatore differenziale rispetto ad un amplificatore single - ended (un solo ingresso e una sola uscita). Per prima cosa gli amplificatori differenziali sono molto meno sensibili al rumore e...

read more

Elettronica analogica - Blocchi circuitali fondamentali (Cap. 4)

4.1 La connessione cascode   Un problema molto comune in fase di progettazione degli amplificatori è quello di aumentare il guadagno di tensione intrinseco della cella elementare, costituita di solito da un NMOS CS o da un BJT CE con generatore di corrente come carico attivo, fig. 4.1. Questo perché, talvolta, si ha la necessità di fornire ad un carico di uscita (o alla resistenza di ingresso dello stadio successivo di amplificazione) la stessa corrente di ingresso nell'amplificatore, aumentando il guadagno di tensione. Una delle soluzioni migliori è quella di utilizzare la...

read more

Elettronica analogica - Transistori ad effetto di campo MOSFET (Cap. 3)

I transistori ad effetto di campo MOS, chiamati anche MOSFET, soni dispositivi a tre terminali tecnologicamente costruiti connettendo uni strato di metallo, di ossido (tipicamente ossido di Silicio SiO2) e di semiconduttore drogato, da cui appunto l'acronimo "MOS" (metallo-ossido-semiconduttore).

read more

Elettronica analogica - Transistori bipolari a giunzione BJT (Cap. 2)

Il transistore bipolare a giunzione (Bipolar Junction Transistor) è un dispositivo non lineare tra i più usati in elettronica digitale e analogica per la sua peculiare caratteristica tensione-corrente che ci consente di utilizzarlo come amplificatore di corrente (applicazioni analogiche) o come interruttore (applicazioni digitali).

read more

Elettronica digitale - Parte 5 (Registri e memorie)

I Registri a scorrimento o shift-register I registri a scorrimento o shift-register sono dispositivi in grado di memorizzare segnali binari di lunghezza n, che possono rappresentare numeri, codici o altre informazioni. Sono costituiti da una catena di celle di memoria ad 1 bit (solitamente flip-flop D di tipo edge-triggered) interconnessi tra loro in modo da consentire, ad ogni impulso di clock, lo scorrimento di un bit da una cella a quella immediatamente adiacente. Lo scorrimento può avvenire verso destra, verso sinistra o, in alcuni tipi detti bidirezionali, sia verso destra che verso...

read more